NETWORK ETIMOS
Logo Etimos Foundation Logo Etimos Foundation Logo Etimos Foundation
it en
INVESTIMENTI-testata.jpg
Etimos Africa

INVESTITORE: CONSORZIO ETIMOS 

Etimos Africa si occupa dello sviluppo e del monitoraggio diretto delle attività di investimento e dei progetti di Etimos in Africa. Ha sede in Senegal ed è operativa anche in Camerun, Benin, Mali, Guinea, Togo, Burkina Faso e Costa d’Avorio.

STATO: ATTIVO 


Primo anno di investimento: 2013

Etimos Africa è nata nel 2013 per dare supporto alla strategia d’intervento di Etimos nel continente africano. Una strategia che individua nel settore agricolo l'asse portante per lo sviluppo economico delle comunità e lo strumento per garantire alla popolazione un futuro senza povertà.

Etimos Africa rivolge la propria attenzione prevalentemente ai paesi dell'Africa occidentale e subsahariana. In quest'area fornisce un appoggio per sviluppare gli investimenti a favore di istituzioni di microfinanza rurali e organizzazioni di produttori, che avvengono prevalentemente attraverso i due fondi d’investimento di cui Etimos è advisor: Fefisol e Plasepri.

Fefisol, il Fondo europeo di investimento solidale per l’Africa, è un fondo d’investimento chiuso, che nasce dalla collaborazione di Etimos con altre organizzazioni di finanza sociale europea, la francese Sidi e la belga Alterfin, e vede tra gli altri investitori la Banca Europea degli investimenti e l’Agenzia francese di sviluppo. Fefisol individua come ambito d'investimento esclusivo il continente africano e il contesto rurale, rivolgendosi sia alle istituzioni di microfinanza che alle organizzazioni di produttori. Si tratta di un target che presenta numerosi elementi di rischio: l'esposizione alle variabili metereologiche e alle calamità naturali; la continua fluttuazione dei prezzi; la debolezza strutturale delle organizzazioni a livello di management. Fefisol permette un'attenuazione di questi fattori attraverso una strategia organica di partnership con altre organizzazioni impegnate in Africa in azioni di sviluppo locale e assistenza tecnica.

Plasepri significa “Plateforme d'appui au Secteur Privé et à la Diaspora Sénégalaise en Italie” ovvero “Piattaforma d'appoggio al settore privato e alla diaspora senegalese in Italia”. Si tratta di un intervento bilaterale dove, in prima battuta, il Ministero degli affari esteri italiano ha concesso poco meno di 24 milioni di euro al governo senegalese (in gran parte sotto forma di credito d'aiuto e in piccola percentuale di dono), che a sua volta ha messo a disposizione altri 350.000 euro. Complessivamente oltre 24 milioni di euro destinati al rafforzamento della piccola e microimpresa nel paese africano.

 

Condividi